You are hereHo trovato un pipistrello!

Ho trovato un pipistrello!


SOS Chirotteri in formato pdf

 

Come devo comportarmi se trovo un pipistrello?

Ricorda! I pipistrelli sono mammiferi protetti dalla legge e sono molto particolari: per non rischiare di peggiorare la situazione, è fondamentale contattare il prima possibile un centro recupero o uno dei nostri esperti.

 

Cosa fare

  • Prendere il pipistrello delicatamente, magari aiutandosi con un panno.
  • Mettere l’animale in una scatola di cartone pulita, coprendo il fondo con della carta assorbente e facendo dei forellini per l'areazione.
  • Evitare di manipolare ulteriormente il pipistrello e posizionare la scatola in un luogo silenzioso.
  • Dare solo qualche goccia d’acqua con un contagocce o una siringa senz’ago.
  • Mettere nella scatola un piccolo contenitore con l’acqua (vanno bene i tappi delle bottiglie di plastica).
  • Indipendentemente dalla stagione in cui avviene il ritrovamento, appoggiare la scatola per metà su una borsa dell’acqua calda per consentire al pipistrello di potere scegliere la temperatura che preferisce.
  • Chiamare tempestivamente un centro recupero fauna selvatica per avere ulteriori consigli.

 

Cosa non fare

  • Non dare alcun cibo di propria iniziativa (NO: latte, frutta, pane, miele, carne).
  • Non mettere il pipistrello in gabbie per uccelli.
  • Non tenere l’animale in luoghi rumorosi.
  • Non afferrare mai i pipistrelli per le ali.
  • Non utilizzare attrezzi (pinze o oggetti appuntiti) per prendere il pipistrello.

 

Cosa devo fare se entra in casa un pipistrello?

Può accadere che un pipistrello entri in casa perché intento a seguire un insetto, oppure può accadere che un "giovanotto" alle sue prime esplorazioni venga a curiosare in casa nostra e magari si porti appresso anche altri pipistrelli…

In questi casi si raccomanda di:

  • non spaventare gli animali con urla o agitando oggetti;
  • chiudere le porte cercando di circoscrivere la presenza del pipistrello a un’unica stanza e in questa lasciare la finestra spalancata e la luce spenta. Molto probabilmente il pipistrello continuerà per un po’ di tempo a girare in tondo alla ricerca di un’uscita che riuscirà a imboccare una volta tranquillizzatosi (vi sembrerà impossibile, ma sarà più terrorizzato di voi!)

 

PER APPROFONDIMENTI: Pipistrelli intorno a noi: una presenza "edificante". Guida pratica alla risoluzione dei problemi di convivenza con i pipistrelli negli edifici. Opuscolo divulgativo prodotto in collaborazione tra Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, GIRC e Università degli Studi dell'Insubria (Varese).

SOS Pipistrelli

Clicca qui per avere maggiori informazioni sul recupero e qui per un elenco degli esperti chirotterologi presenti nelle diverse regioni italiane.

Seguici su Facebook!

Pippinforma

Iscriviti alla newsletter del GIRC!

Condividi contenuti

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 3 visitatori collegati.